fbpx

Un weekend ad Arezzo nello store Lapini

Nel weekend del 3 e 4 ottobre ho portato i miei gioielli nello store Lapini, uno storico negozio di Design e complementi arredo di Arezzo. Nei giorni in cui la città toscana ospita la fiera dell’antiquariato ho passato due splendide giornate tra oggetti di design e arredamento di tendenza, raccontando i miei gioielli alle tante persone che ci sono passate nel fine settimana.

Come non mi stanco mai di ripetere, seleziono sempre con molta cura i luoghi nei quali espongo i gioielli, andando in cerca di un qualche tipo di affinità con i prodotti presentati, con i gestori o con i loro clienti.
Nel caso di Lapini, la scintilla è scattata quando ho conosciuto Anna che, insieme al marito gestisce il negozio arrivato ormai alla terza generazione con il figlio Andrea.

Lapini è un luogo speciale, dove chi è appassionato di arredamento trova il suo regno ideale, e dove da diversi mesi ho un corner dedicato all’interno del punto vendita.
Nato negli anni Cinquanta proponendo soprattutto casalinghi e oggetti della casa, si è evoluto nel corso degli anni verso il design, l’arredamento di tendenza e il modernariato.
Anna è alla continua ricerca di novità in giro ovunque, per selezionare gli oggetti con i quali allestire il negozio di Arezzo in Corso Italia 70, che oggi si configura come un vero e proprio spazio espositivo, con gli allestimenti che cambiano frequentemente, con un’area perennemente adibita a cucina e la zona del living con oggetti di modernariato e articoli di ricerca.

L’incontro con Anna Lapini

Rieletta quest’anno alla guida di Confcommercio Toscana, Anna Lapini affianca da sempre la sua attività imprenditoriale a quella di rappresentante di categoria.
Il nostro incontro risale proprio ad una di queste iniziative, dedicata nello specifico all’imprenditoria femminile.

Come amo fare, lascio a lei il racconto del nostro primo incontro:
“Sei arrivata con la tua valigia di Mary Poppins, ed hai cominciato a far indossare a tutte le partecipanti i tuoi gioielli facendo attenzione a ciò che meglio le avrebbe valorizzate, questo gesto mi ha affascinato molto, e da quel momento non ci siamo più lasciate.
Trovo molto interessante e innovativo, il modo di presentare le tue creazioni, e soprattutto estremamente rappresentativo per una figura con una personalità e una carica come la tua”.

Ringrazio Anna per le belle parole e invito tutti coloro che non sono riusciti a esserci a passare da Lapini, dove i miei gioielli resteranno esposti in un corner dedicato.

0 Commenti

Lascia un commento